Come Avere Successo Professionale: il Segreto di CR7

Scritto da Alessandro Ferrari il 17/07/18 14.49

Come Avere Successo Professionale: il Segreto di CR7

In questi giorni siamo tutti stati bombardati di notizie calcistiche riguardo all'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus, il famoso CR7. Ora, a prescindere dai colori che ci fanno battere il cuore, è innegabile che l'uomo sia un grande campione. Mi sono chiesto quale sia il suo segreto. Ed ecco cosa ho scoperto.

Mentre seguivo un approfondimento sul calciatore ho scoperto che molti aneddoti raccontano di quanto sia disciplinato anche nella vita privata: niente sgarri alla dieta, allenamento fisico anche fuori dal campo. Si dice che tra i giocatori sia il primo ad arrivare e l'ultimo ad andarsene via.

Mi sono quindi ricordato di un interessante libro che ho letto tempo fa sull’autodisciplina, era di un autore asiatico. Siamo onesti, per molti l’autodisciplina è un “work in progress” condito da buone intenzioni e miscelato con procrastinazione e cedimenti, ci sono sollecitazioni davanti alle quali la volontà vacilla. Il libro sosteneva che l’autodisciplina, come tutto il resto, è prima di tutto una questione di pratica.

Mi sono chiesto: allenare l’autodisciplina aiuta il nostro successo personale? La risposta ce la offre Cristiano Ronaldo. 

Allora, approfondiamo il suo segreto.

Cos’è l’Autodisciplina?

È in primo luogo una mentalità che ti invita a ragionare sul lungo termine.

In molte persone la parola disciplina evoca connotazioni negative che hanno a che fare con severità, austerità, abnegazione. Ma è davvero così? 

La definizione: «È l’abilità di fare ciò che dovresti». L’autodisciplina è una pratica molto razionale che cerca di controllare in modo netto la parte emotiva, che ognuno di noi ha e che spesso risulta in conflitto con l’altra area.

L’autodisciplina è caratteristica delle persone molto razionali.

 

A Cosa Serve?

L'autodisciplina ti aiuta a:

  1. Raggiungere obiettivi a lungo termine: l’autodisciplina permette di resistere alle voglie passeggere e futili in virtù di maggiori soddisfazioni future.

  2. Abbassare stress e ansia: stress e nervoso minano l’autodisciplina e ci spingono a procrastinare. Capita anche a te? A volte quando ho a che fare con emozioni negative, tendo sempre a cercare una distrazione o facendo altro quasi per allontanarmi da quella situazione che mi provoca tensione, quando sarebbe meglio affrontarla e risolverla.

  3. Aumentare la salute fisica: questo è abbastanza ovvio per quanto riguarda gli sportivi, ma c’è di più. Forse non ci hai mai pensato ma l’autocontrollo è collegato anche ad un minor rischio di obesità e dipendenze varie.

  4. Avere relazioni positive: secondo gli psicologi l’autodisciplina rende più forte l’empatia nei confronti degli altri e apre la mente alle ragioni degli altri, rendendoci comprensivi.

  5. Allenare la resilienza: La resilienza è la capacità di trarre benefici anche da eventi negativi e frustranti. Resilienza e autodisciplina vanno a braccetto. Una persona resiliente, infatti, presenta un maggior autocontrollo quando è soggetta a impulsi di qualsiasi genere.
    Leggi anche questi approfondimenti:
    Assertività e resilienza: la fortuna dipende da voi
    Leadership-management, come essere persone vincenti con la resilienza 

  6. Sentirsi più felice: grazie all’autodisciplina sentiamo che tutto è sotto controllo riguardo al nostro comportamento e alle nostre capacità e quindi ci sentiamo più sereni di fronte a quello che ci succede intorno.

 

Cos'ha a che Fare con il Successo Professionale?

Rileggendo questi 6 obiettivi, anche solo nella parte in neretto, scoprirai che hanno molto a che vedere con il successo personale. In definitiva l’autodisciplina ti aiuta a collegare gli obiettivi e il raggiungimento di questi. 

Se ci pensi, il successo è sempre il risultato di molti eventi, non è una singola circostanza. L’esempio che mi viene in mente per primo è lo sport: quanto allenamento c’è dietro a una medaglia? Sicuramente anni e anni di impegno, sacrificio, anche di errori da cui imparare. 

Come ho scritto in tanti articoli sulla leadership, persone che hanno successo, hanno delle caratteristiche che li identificano:

  • La resilienza
  • La capacità di saper imparare dagli errori
  • La capacità di entrare in empatia con gli altri
  • Usano la comunicazione assertiva
  • L'autostima

ATTENZIONE!

L'autostima è diametralmente opposta all'arroganza! L'autostima ti aiuta ad essere consapevole di quello che sei e delle risorse che puoi mettere in campo per affrontare e superare le difficoltà.

In definitiva sì, l’autodisciplina fa parte delle attitudini che agiscono positivamente nella nostra mente, predisponendola al successo, perché ci aiuta a concentrarci sulle cose importanti, dare la giusta attenzione alle priorità e vivere in modo più sereno.

Ho raccolto i grandi segreti dello sviluppo del successo personale in una guida da leggere subito. Clicca qui sotto e scarica la tua copia.

Personal_Branding

Pensa in grande!

Alessandro Ferrari

Categorie: Personal Branding

condividi su whatsapp