empatia-strumenti

 

Durante i miei anni di esperienza come venditore, ho dovuto sviluppare al meglio la comunicazione empatica per essere in grado di sintonizzarmi in modo ottimale con gli interessi e i desideri dei miei clienti.

Da qui mi sono appassionato moltissimo al concetto di Empatia poiché la ritengo una capacità davvero straordinaria per viaggiare sulla stessa lunghezza d’onda e per conseguire obiettivi comuni, nella vita privata come in quella professionale.

In molti articoli ti ho già parlato della sua importanza nelle relazioni, infatti avere una buona sensibilità empatica significa essere in grado di mettersi nei panni degli altri e comprendere pienamente i loro sentimenti.

La Comunicazione Empatica è quindi fondamentale in ogni tipologia di relazione, da quelle sociali, come la vita di coppia, famigliare e con gli amici, ai rapporti professionali, quindi con colleghi, clienti, datori di lavoro e così via. (I 3 punti di forza vincenti per rafforzare la tua comunicazione Empatica e Assertiva!).

 

Più le persone si sentono comprese, più tenderanno a volersi confidare con te, con il risultato che potrai raccogliere più informazioni possibili per scegliere la Strategia più adatta da realizzare.

 

Se non sei una persona empatica, in questo articolo ti insegnerò quali sono gli strumenti chiave perchè la tua comunicazione sia Efficace.

 

I 3 Strumenti Chiave dell’Empatia

 

guida-gratis-empatia-assertività

 

1. Imita il tuo interlocutore

Questo non è per niente facile e ti consiglio vivamente di osservarlo mentre conversa con altre persone prima di iniziare la tua conversazione.

Infatti se riuscirai ad imitare bene il suo linguaggio del corpo e il suo modo di parlare,
il tuo interlocutore riuscirà a riconoscerti a livello inconscio come simile a lui, di conseguenza tenderà a parlarti dei suoi problemi e di cosa si potrebbe fare per risolverli.

Se il tuo interlocutore è aggressivo non imitarlo troppo, altrimenti rischi che si crei un clima di tensione, limitati a rispondere in maniera educata, ma allo stesso tempo ferma e decisa, in modo da fargli capire educatamente che non hai intenzione di farti mettere i piedi in testa da nessuno.


2. Richiama la concentrazione del tuo interlocutore

Se vuoi dimostrarti empatico nei confronti del tuo interlocutore devi parlare poco e ascoltare molto, ma in quel poco che parli devi essere in grado di suscitare il massimo interesse, in modo che l'interlocutore sarà ben disposto a condividere con te i suoi sentimenti e le sue preoccupazioni.

Cerca di non parlare sempre e solo di te stesso, ma fai domande che lo coinvolgano direttamente, in modo che sia costretto a risponderti qualcosa.

Le domande devono essere in grado di accenderlo emotivamente, quindi non pensare che una domanda come “Ciao come stai?” possa funzionare per una buona comunicazione empatica.

Bisogna cercare di fare domande molto specifiche, in modo da far capire che sei realmente interessato a lui, quindi evita di chiedere informazioni che chiederesti a tutti.

Puoi notare il suo entusiasmo analizzando bene il suo Linguaggio del Corpo, infatti lui potrebbe anche fingere interesse solo per educazione, ma non essere realmente interessato a quello su cui si sta conversando.

Se riuscirà a percepirti come una persona interessante tenderà a fidarsi e a voler collaborare con te, e quindi se sei un venditore puoi avvantaggiarti moltissimo di questa situazione dal punto di vista commerciale.


3. Utilizza le Metafore

Le metafore sono un ottimo modo per comunicare con gli altri, dato che sono in grado di trasmettere messaggi, anche molto importanti, ignorando le barriere razionali della nostra mente e passando direttamente attraverso il subconscio.

Ricordati sempre che anche la persona più razionale di questo mondo ha un lato emotivo e molte volte l'emotività prevale sulla ragione.

Quindi se davvero vuoi mostrarti come una persona affidabile e comprensiva nei confronti di un altro devi essere in grado di fare argomentazioni che tengono conto del lato emotivo del tuo interlocutore e per fare questo puoi utilizzare la metafora, che è un mezzo davvero molto efficace. Una metafora infatti vale più di mille argomentazioni razionali.

È molto importante anche personalizzare le metafore a seconda dell'interlocutore che ti trovi davanti, ad esempio se stai conversando con un astronomo, cerca di fare metafore legate all'astronomia in modo da attirare la sua attenzione su un argomento di suo interesse.

Ora devi capire quando è importante applicare uno di questi metodi o tutti insieme.

Solitamente se vengono usati adeguatamente tutti insieme viene aumentata l'efficacia nella conversazione.

È importante anche capire quale è il senso che utilizza maggiormente l'interlocutore per apprendere nuove informazioni (ad esempio una persona può apprendere in modo Visivo, Auditivo o Cinestetico). Se vuoi approfondire questo concetto, ti consiglio di leggere questo post:

Con quale dei 5 Sensi interpreti la Realtà?

 

Conclusioni

In questo articolo ti ho descritto al meglio le 3 chiavi principali per creare Empatia all'interno di una qualsiasi relazione.

Io sono un venditore, per questo motivo ti sarò sembrato sbilanciato dalla parte delle Vendite, ma queste 3 chiavi sono fondamentali per qualsiasi tipo di relazioni, quindi fanne tesoro!

 

Ricordati sempre l'importanza di avere un buon atteggiamento mentale, infatti prima di applicare uno di questi metodi devi fare un lavoro importante su te stesso, così da valorizzare il modo in cui ti poni nella relazione stessa.

 

Per il resto ti auguro il meglio per tutte le tue relazioni, questi consigli potranno aiutarti enormemente, dovrai solo imparare ad applicarli con costanza.

 

Hai mai utilizzato la comunicazione empatica nei rapporti interpersonali? Raccontami le tue esperienze nei commenti qui in basso! :-)

 

Nel frattempo, ti consiglio di dare un’occhiata al mio nuovo corso sulla COMUNICAZIONE ASSERTIVA

 corso-comunicazione-assertiva

 

Pensa in Grande!

Alessandro Ferrari

 

Categorie: Empatia

condividi su whatsapp

Potrebbero interessarti anche