PERSONAL BRANDING È SINONIMO DI NETWORKING ONLINE

PERSONAL BRANDING È SINONIMO DI NETWORKING ONLINE

Negli articoli precedenti abbiamo detto più volte che il Personal Branding prevede una serie di attività volte alla gestione ottimale della propria immagine professionale, fino a farne appunto un vero e proprio brand.

Non avete ancora avuto occasione di leggerli? Non vi preoccupate, li ripropongo di seguito:

1) Esprimere al Meglio Se Stessi con il Personal Branding

2) Personal Branding: questione di “Personalità” e “Specializzazione”

3) Guida al “Personal Branding” Efficace

4) Personal Branding: Comunicare al Meglio la Propria Professionalità

Oltre a promuovere al meglio se stessi, uno degli aspetti fondamentali del Personal Branding è il Social Networking, cioè l’arte di costruire una rete sociale intorno a sé.

Come un venditore è profondamente connesso alla propria “rete clienti”, anche un professionista che decide di essere presente online non può fare a meno di stringere relazioni con i propri colleghi di settore.

Indipendentemente dal ruolo che ricoprite e dai punti di forza che volete veicolare, dovete sempre curare nel dettaglio il vostro network. Create una base di contatti partendo dalle persone che conoscete: ex compagni di università, ex datori di lavoro, amici e familiari: saranno i primi ad aiutarvi e a proporvi nuove opportunità di business, ne sono certo.

La rete sociale che si crea attraverso il processo di networking viene definita capitale sociale, ossia un pubblico in ascoltosul quale poter contare per realizzare i propri obiettivi di marketing.

Se la chiave del successo di ogni attività risiede nel passaparola, allora la vostra rete di contatti è lo strumento di comunicazione più potente e straordinario che avete a disposizione, siete d’accordo?

È molto più semplice concludere una trattativa commerciale e dar vita a una partnership con chi già conosciamo da tempo, che non con persone mai viste o mai sentite nominare. Chi si ricorda di voi e vi ritiene competenti in una determinata disciplina, sarà disposto a raccomandarvi a qualcun altro, mettendo in gioco la propria reputazione come atto di fiducia incondizionata.

Ecco perché è così importante saper comunicare efficacemente: se il vostro brand è profondamente radicato nella mente delle persone con le quali avete costruito un rapporto di fiducia, saranno loro stesse a garantire per voi.

Ma quali elementi non devono assolutamente mancare in una buona Strategia di Networking?

NETWORKING-PERSONAL-BRANDING.png

  1. Socializzazione: la priorità non deve essere “ottenere favori”, ma fare una buona impressione entrando in contatto con nuove persone.
  2. Pazienza: qualsiasi rapporto richiede tempo costanza. Dovete concedere lo spazio necessario a ogni relazione, poiché non tutte si evolvono positivamente alla stessa velocità.
  3. Fiducia in se stessi: se dimostrate fiducia nelle vostre capacità, sarà molto più semplice avvicinare nuove persone e iniziare nuove conversazioni.
  4. Curiosità: il “desiderio di sapere” costituisce un elemento fondamentale a livello relazionale, perché vi permetterà di essere percepiti come persone affascinanti e interessate alle novità.
  5. Attenzione: mantenete sempre la concentrazione sui vostri interlocutori se volete creare un feeling. Oltre ai nomi dovrete ricordare i dettagli delle conversazioni.
  6. Utilità: solo offrendo discussioni stimolanti e piacevoli verrete ricordati e ricontattati dai vostri interlocutori.
  7. Affinità: per ottenere la fiducia dei vostri contatti dovrete trovare argomenti comuni, in grado di stimolare il loro interesse.
  8. Complimenti: non risparmiate gli elogi nei confronti dei vostri contatti quando sono sinceri e meritati. Grazie a questi piccoli gesti farete capire loro quanto li apprezzate realmente.

Networking Online con Linkedin

Volete farvi conoscere e mettere in risalto le vostre competenze online? Beh, Linkedin è lo strumento più adatto a voi allora!

Si tratta di una piattaforma digitale dedicata al business. Oggi conta oltre 400 milioni di utenti in totale, di cui 4 milioni solo in Italia, aggiudicandosi il titolo di “rete professionale più grande al mondo”, come recita la pagina di presentazione del sito.

La filosofia alla base del servizio è molto intuitiva e diretta: le relazioni che instauriamo con gli altri rappresentano le fondamenta del Networking e quindi contano parecchio.  

1° STEP: ISCRIVERSI E REALIZZARE IL PROFILO

L’iscrizione al servizio di base è completamente gratuita e semplice. Dovete inserire i vostri dati personali e rispondere ad alcune domande sulla vostra posizione lavorativa.

iscrizione-linkedin-personal-branding.png

Il profilo di Linkedin è molto simile a un curriculum vitae in formato digitale.

È molto importante scrivere in modo preciso e corretto tutte le informazioni che vi riguardano dal punto di vista professionale, poiché grazie ad esse verrete rintracciati da chi effettuerà ricerche interne.

Dovrete inserire i vostri dati e comunicare al meglio le vostre capacità, ponendo particolare attenzione alle scelta delle parole: utilizzando le giuste keyword avrete maggiore probabilità di essere trovati sia dagli utenti che dai motori di ricerca.

Il primo campo strategico da compilare è il cosiddetto Sommario Professionale, evidenziato in rosso nell’immagine sottostante. Qui descriverete in modo schematico ed efficace “chi siete” e “che cosa fate”, ai fini di colpire fin da subito l’attenzione degli utenti che visiteranno il vostro profilo.

Segue un secondo campo strategico, rappresentato dal Riepilogo. In questo campo dovrete scrivere una vostra biografia professionale, cioè un resoconto del vostro percorso lavorativo in forma saggistica, preferibilmente in prima o in terza persona singolare.

Nella redazione della vostra presentazione potete ricorrere allo storytelling, una tecnica che usa i principi della retorica e narratologia per creare racconti originali e impattanti.

Inoltre, è possibile utilizzare questo spazio per inserire immagini, video, link o presentazioni in PowerPoint. Largo spazio alla fantasia e alla professionalità, ovviamente!

Ecco un esempio:

E per quanto riguarda la scelta della foto del profilo? Partendo dal presupposto che Linkedin è un Social Network di taglio business, ogni elemento inserito deve essere in linea con la sua filosofia.

Pertanto, ecco 7 tipi di foto da evitare assolutamente:

  1. Autoscatti davanti allo specchio del bagno, perché non siete il Justin Bieber della situazione;
  2. Immagini modificate con filtri dallo strano effetto cromatico, perché non siete di certo Van Gogh;
  3. Immagini sgranate, perché darete un’idea di trascuratezza e superficialità;
  4. Foto dell’intera figura, perché non siete sul red carpet del Festival di Venezia;
  5. Foto di vecchia data, perché non siete Dorian Gray e il tempo passa per tutti;
  6. Foto di serate in discoteca, perché di cognome non fate Hilton e nessuno vi ha lasciato un’eredità;
  7. Foto ricordo delle vacanze estive, perché non siete in ferie e dovete pensare al lavoro.

Sono stato sufficientemente chiaro? 🙂

La foto di Linkedin fa parte del vostro biglietto da visita, quindi deve trasmettere affidabilità, credibilità e professionalità. Caricate una foto recente in alta definizione che vi rappresenti al meglio. Scegliete il formato “primo piano” o al massimo “mezzo busto” su sfondo neutro, che vi ritragga in abiti adeguati al vostro settore di appartenenza. Infine, sorridete sempre cordialmente. 

Nelle sezioni successive troverete altri campi da compilare:

  1. Esperienza, dove andrete ad inserire il ruolo ricoperto, il periodo di lavoro, il nome dell’azienda e le attività svolte.
  2. Formazione, dove inserirete i vostri titoli di studio.
  3. Competenze, dove inserirete le vostre abilità in ambito lavorativo.

Per completare il profilo è fondamentale anche avere delle “raccomandazioni” o “conferme di competenze” da parte dei propri contatti, da intendere come una forma di sostegno e garanzia della vostra reputazione in rete.

Vedete quante persone hanno confermato le mie skills professionali? Ecco uno dei motivi per cui il Networking Online è il miglior alleato di ogni strategia di Personal Branding che si rispetti.

skills-personal-branding.png

2° STEP: COSTRUIRE UNA RETE DI CONTATTI

Molti utenti di Linkedin cercano di ampliare la loro rete sociale accettando qualsiasi richiesta di collegamento, senza nessuna relazione di fondo. Ma nel momento in cui ci si connette a persone di cui non si sa nulla, gran parte del significato di “network” viene meno. O sbaglio?

Quando vi troverete nella condizione di scegliere i vostri collegamenti di riferimento, ponetevi sempre queste domande:

“Posso garantire per loro in base al rapporto di fiducia instaurato?”

“Posso consigliarli ai miei amici come esperti di settore?”

“Conosco effettivamente le loro capacità?”

In sintesi, bisogna creare la propria rete di contatti in modo intelligente, evitando di inviare e accettare richieste a caso.

Iniziate a creare il vostro network partendo dai colleghi, dagli amici e dai familiari. Se un contatto che volete aggiungere alla vostra rete non è ancora registrato al servizio, potete sempre invitarlo ad iscriversi.

3° STEP: COME UTILIZZARE LINKEDIN

Dopo aver creato il vostro profilo Linkedin e cominciato a costruire la vostra rete di contatti, siete arrivati finalmente allo step finale. Dunque, come può essere sfruttato al meglio questo Social Network? Che cosa potete fare ora?

Ecco un elenco di possibili attività:

A. Condividere i vostri progetti e le vostre attività online

1.png

B. Condividere i vostri nuovi Blog Post

2.png

C. Condividere news del vostro settore quotidianamente

3.png

D. Pubblicare i vostri articoli su Pulse, la piattaforma di blogging interna a Linkedin.

3-1.png

E. Raccomandare i vostri contatti

F. Seguire i membri più influenti del Network, i cosiddetti INFLUENCER.

G. Creare il profilo della vostra azienda

5.png

H. Commentare le attività dei vostri contatti per approfondire le conoscenze

Conclusioni

Bene, il nostro viaggio nel mondo della comunicazione efficace per oggi finisce qui.

Spero che l’articolo sia stato non solo interessante, ma anche utile per aiutarvi ad impostare correttamente la vostra strategia di Networking Online con Linkedin.

Pensa in Grande!

Alessandro Ferrari


Author: Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *