PARLARE IN PUBBLICO: 3 ESERCIZI DAL SUCCESSO ASSICURATO

PARLARE IN PUBBLICO: 3 ESERCIZI DAL SUCCESSO ASSICURATO

Devi tenere un discorso in pubblico e hai paura di fare una pessima figura? Hai già affrontato una platea che voleva pendere dalle tue labbra, ma alla fine è rimasta delusa? Parlare in pubblico in modo sciolto e convincente non è solo una questione di temperamento, anche un bel po’ di esperienza può aiutare a migliorare le tue performance da oratore!

Cosa aspetti? Inizia ad allenarti!

Come allenarsi a parlare in pubblico?

È così! Le tue doti da oratore possono migliorare se inizi a seguire dei semplici esercizi volti a parlare in modo più chiaro, corretto e convincente… Devi lavorare sulla dizione, sulla fluidità delle parole e sulla comunicazione assertiva.

Impara a scandire le parole

La prima cosa da fare è imparare a scandire correttamente le parole.

Spesso, anche per colpa di certe influenze dialettali, si è portati a parlare velocemente e senza dare troppa importanza ai movimenti di bocca e lingua. La conseguenza è quella di mangiarsi le parole e rendere difficoltoso a chi ci ascolta la comprensione delle parole.

Un esercizio utile per migliorare la dizione consiste nel parlare ad alta voce esagerando i movimenti della bocca. Questo aiuterà a metabolizzare la corretta posizione di labbra, mascella e lingua durante l’emissione dei vari suoni. La pratica continua permetterà di migliorare la pronuncia quasi automaticamente.

Vedrai poi che la comprensione di ciò che dici da parte del tuo pubblico migliorerà in modo netto.

Controlla la respirazione e le pause

Anche la respirazione infatti è fondamentale per parlare in modo chiaro e fluido. Molte persone non si rendono conto che quando parlano lo fanno spesso in apnea: recitano intere frasi senza mai prendere respiro, arrivando alla fine di ogni periodo con l’affanno e infondendo un senso di disagio e insicurezza.

Come nel canto, la respirazione gioca un ruolo chiave. La giusta dose di ossigeno emessa aiuta a regolare il volume della voce e a renderla anche più piacevole all’ascolto. Attenzione: non sto dicendo che quando parli al pubblico devi urlare, ma devi comunque cercare la giusta misura per sembrare autorevole, a tuo agio e per farti capire senza problemi anche da chi si trova più distante da te.

Quindi, allenata la bocca, è il momento di concentrarsi sul diaframma: è proprio quest’ultimo muscolo il principale responsabile dell’emissione dei suoni. Quando respiri devi abituarti a gonfiare e sgonfiare la parte alta dell’addome (respirazione diaframmatica)… ti renderai conto fin da subito che controllando l’area addominale migliorerà anche il suono.

Imparare a respirare come si deve ti aiuterà anche nel gestire meglio le pause durante il discorso. Le pause, se messe al posto giusto, sono un elemento importantissimo per enfatizzare i punti salienti del tuo intervento!

Esercitati con l’assertività

Sistemata la parte tecnica della voce, si può iniziare a lavorare di contenuti. Ogni discorso che presenti in pubblico deve catturare l’attenzione e risultare convincente. Il prossimo esercizio quindi coinvolge l’assertività e le tue doti persuasive.

Partiamo dai più banali errori da evitare quando si parla in pubblico: improvvisare, concentrarsi su sé stessi, non curare l’introduzione del discorso… queste sono tutte cose che rovinano il tuo lavoro fin dall’inizio. In più devi anche concentrarsi sull’uso dei vocaboli più adatti. In base all’intenzione e al messaggio che vuoi trasmettere, dovrai evitare le parole tossiche o favorire quelle con accezioni positive.

Vuoi mettere alla prova le tue doti comunicative? Iscriviti al mio corso di comunicazione assertiva e persuasiva!


Author: Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *