LINKEDIN: TUTTI I SEGRETI DI UN PROFILO VINCENTE!

LINKEDIN: TUTTI I SEGRETI DI UN PROFILO VINCENTE!

Con quasi 350 milioni di profili nel mondo, di cui 8 in Italia, Linkedin è il social network per aziende numero uno al mondi, utilissimo per attività di networking e per sviluppare nuovi contatti.

Negli Stati uniti non avere un profilo Linkedin aggiornato significa essere tagliati fuori dal proprio settore. In Italia siamo ancora lontani da questa mentalità ma poco alla volta ci stiamo avvicinando. Non ci sono scuse quindi ed è meglio non farsi cogliere impreparati: essere su Linkedin con un profilo completo ed interessante, è un grande vantaggio per la vostra strategia di Personal Branding.

Ho pensato quindi di scrivere questo post raccogliendo i consigli più utili per avere un profilo perfetto e dall’appeal decisamente interessante. Eccoli!

  1. Scrivi il sommario in chiave SEOTutte le informazioni che compaiono sotto al vostro nome e cognome sono di fondamentale importanza poiché sono le prime cose che si leggono di voi. Se volete davvero fare la differenza, la mossa furba è scrivere il tutto in chiave SEO, ovvero utilizzando keyword o parole chiave che vi permettano di essere trovati facilmente, non solo nel motore di ricerca interno a Linkedin ma soprattutto su Google. Alla larga quindi da ruoli professionali dai nomi più strani, cercate piuttosto di essere tradizionalisti e coerenti con il vostro mercato di settore. La regola di utilizzare le parole chiave è importantissima per il sommario ma è da osservare per tutte le parti del vostro profilo.
  2. Compila accuratamente il riepilogo e tutte le varie parti!Cosa serve essere su Linkedin e avere un profilo incompleto? A nulla, anzi a farvi fare brutta figura! Il vostro profilo è la vostra carta di identità professionale, una sorta di curriculum online che se gestito nella maniera giusta vi può davvero aprire tante porte. Ecco allora che la prima cosa da fare assolutamente è compilare in maniera accurata tutte le varie parti, a partire dal riepilogo, la sezione tra tutte, forse più importante. Nel riepilogo infatti, in poche righe, dovete mettere in mostra e concentrare il meglio di voi e delle vostre abilità professionali. Se volete fare colpo, incuriosire e convincere chi vi legge, dovete giocarvela qui, alla stessa maniera di quando scrivete una lettera di presentazione per la vostra azienda o da allegare al vostro curriculum. Il consiglio è quello di essere sintetici ma esaurienti! Lo stesso vale per tutte le altre parti del profilo, in particolare per le esperienze lavorative.
  3. Utilizza una foto professionaleSe non avete ancora messo una vostra foto, correte subito ai ripari! Un profilo privo di foto da subito l’idea di poca professionalità e ha un appeal decisamente scarso. Scegliete quindi una foto professionale, con uno sfondo neutro e in cui accennate un leggero sorriso rassicurante. Evitate foto troppo serie o al contrario, troppo stravaganti (per queste c’è Facebook!).
  4. Personalizza l’urlRendere semplice e personalizzabile il link al proprio profilo è molto utile in quanto lo potrete inserire sul vostro curriculum o sul vostro biglietto da visita, ed esteticamente sarà molto più bello. Per farlo, andate su modifica profilo e cliccate il link che compare sotto la vostra foto. Seguite quindi le indicazioni sulla destra della pagina e il gioco è fatto!
  5. Fai il pieno di competenze!Le competenze sono quella sezione in cui i vostri collegamenti possono confermare le vostre abilità professionali. E’ senza dubbio una parte molto interessante, una vetrina in cui elencare tutti gli strumenti del mestiere che sapete utilizzare, e che conferisce al vostro profilo molta autorevolezza e professionalità. Aggiungete quindi tutte le vostre competenze e iniziate a confermare quelle dei vostri collegamenti. In genere sarete ricambiati.
  6. Segui i gruppi di settore e aggiorna il tuo stato con costanzaSe volete spiccare nella community di Linkedin iniziate a farvi sentire! I gruppi di settore sono una buona piazza in cui discutere e confrontarsi con altri professionisti. Aggiornare poi il proprio stato con informazioni interessanti ed autorevoli (ad esempio condividendo link utili e significativi per il vostro settore o pubblicando infografiche) da subito l’idea di professionalità e competenza, quindi datevi da fare (io sono solito dire alla fine dei miei workshop “M.I.C” ovvero muovete il lato B!).
  7. Assicurati qualche raccomandazioneLa possibilità di avere qualcuno che vi “raccomanda” o meglio che esprima un parere positivo sulle vostre skills professionali è un valore aggiunto enorme. Le cosiddette referenze funzionano sempre e vi danno una marcia in più. Ricordatevi che è buona regola ricambiare i vostri collegamenti che vi scrivono una raccomandazione.
  8. Inserisci video, presentazioni…rendi originale il tuo profilo!Sul vostro profilo Linkedin avete la possibilità di inserire molte cose interessanti di voi, a partire da eventuali video professionali o presentazioni che avete condiviso in SlideShare (che è di proprietà sempre di Linkedin), i vostri diplomi, i successi che avete ottenuto, le vostre pubblicazioni, il collegamento al vostro sito web o al vostro blog…potete davvero sbizzarrirvi! Ricordate che molte persone sono pragmatiche e preferiscono guardare piuttosto che leggere.
  9. Segui le aziende che ti interessanoIl bello di Linkedin è che è un database online immenso dal quale si possono trarre davvero tantissime informazioni su prospect o competitor. Diventare follower della aziende che vi interessano vi permetterà di leggere sulla vostra home i loro aggiornamenti, di vedere le persone che ci lavorano e di tenerle monitorate. Allo stesso modo potrete creare la pagina anche per la vostra azienda e aggiungere Linkedin alla lista dei vostri social media aziendali.
  10. Utilizza PulseNegli Stati Uniti (e in tutti i profili in lingua inglese) Linkedin prevede una funzione che da noi in Italia ancora non è attiva, ma probabilmente lo sarà nei prossimi mesi. Sto parlando di Pulse, una sorta di blog interno al vostro profilo. La possibilità di poter pubblicare ed editare post come in un vero blog è senza dubbio molto interessante, soprattutto da un punto di vista di indicizzazione su google. Se volete utilizzare Pulse basterà comunque settare il vostro profilo in lingua inglese e il gioco è fatto!

Conclusioni

Avere un profilo Linkedin aggiornato e completo in ogni sua parte, può davvero fare la differenza e dare quella marcia in più alla vostra strategia di Personal Branding. Non trascuratelo quindi, ma al contrario, aggiornatelo continuamente, rendetelo appetibile, interessante, fatene un capolavoro degno di essere guardato!

Sapersi promuovere al meglio sul web è quindi importantissimo per la vostra reputazione professionale e non. Un’altra caratteristica fondamentale dei professionisti di successo, è senza dubbio la capacità di comunicare in maniera efficace. Il modo migliore per farlo è imparare le tecniche di Comunicazione Assertiva ed Empatica, ovvero la capacità di comprendere pienamente gli stati d’animo altrui e di comunicare con successo facendo valere le proprie idee senza prevaricare gli altri.

Pensa in Grande!

Alessandro Ferrari


Author: Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *