Le 7 chiavi della Comunicazione Verbale

La comunicazione verbale le 7 chiavi per avere successo

Se state cercando di migliorare le vostre capacità di comunicazione, sia nella vita personale che in quella professionale, state per leggere l’articolo che fa per voi. Potrete conoscere le 7 chiavi della comunicazione verbale.

Comunicazione Verbale: cos’è realmente

la comunicazione verbale è il processo di invio e ricezione di messaggi verbali.

Comprende sia la comunicazione verbale che quella non verbale. La comunicazione verbale comprende le parole pronunciate, mentre la comunicazione non verbale comprende il linguaggio del corpo, i gesti e il contatto visivo.

Quando si comunica con gli altri, è importante essere chiari e concisi. Quando si parla, usare parole semplici e frasi brevi.

Evitate di usare gergo tecnico o slang.

Concentratevi piuttosto sull’uso di un linguaggio facile da capire.

Prestate inoltre attenzione al vostro tono di voce. Il modo in cui si dice qualcosa può spesso essere importante quanto le parole che si usano.

Quando ascoltate gli altri, assicuratevi di dare loro la massima attenzione. Evitate di interrompere o di finire le frasi al posto loro.

Se avete bisogno di chiarimenti, fate domande. Infine, ricordate di fare a turno per parlare e ascoltare.

Una comunicazione verbale efficace richiede che entrambe le parti partecipino attivamente alla conversazione.

La Comunicazione Verbale da sola non basta

Una reale comunicazione efficace implica la comprensione e l’utilizzo di tutti e tre canali di comunicazione e non solo della Comunicazione Verbale.

I tre canali della comunicazione sono quello verbale, quello non verbale e quello emotivo.

Ogni canale trasmette un messaggio che può aiutare o sminuire gli altri. Per essere un comunicatore efficace, è fondamentale capire come i canali lavorano insieme.

1. Il primo canale è la comunicazione verbale.

Si tratta dell’uso delle parole per condividere un messaggio. La comunicazione verbale può essere scritta o parlata. Quando si comunica verbalmente, è importante scegliere con cura le parole.

Una parola sbagliata può cambiare completamente il significato del messaggio. È inoltre importante essere chiari e concisi. Chi vi ascolta deve essere in grado di capire il vostro messaggi

o senza difficoltà.

2. Il secondo canale è la comunicazione non verbale.

Si tratta del linguaggio del corpo, delle espressioni facciali e del tono di voce. La comunicazione non verbale può rafforzare o indebolire il messaggio che si sta cercando di trasmettere con le parole.

Ad esempio, se state dicendo a chi vi ascolta che siete arrabbiati, ma avete un sorriso sul viso, la vostra comunicazione non verbale sta contraddicendo il messaggio verbale.

È importante essere consapevoli dei propri segnali non verbali e assicurarsi che siano in linea con il messaggio che si sta cercando di comunicare.

3. Il terzo canale è la comunicazione emotiva.

Questo canale si riferisce alle emozioni che trasmettete attraverso le vostre parole e azioni.

L’intelligenza emotiva è fondamentale per una comunicazione efficace.

Se non si è consapevoli delle emozioni che si trasmettono, si può dare l’impressione di essere insinceri o addirittura ostili. È importante essere consapevoli delle proprie emozioni e di come queste possano influenzare la comunicazione verbale con gli altri.

Quando tutti e tre i canali lavorano insieme in modo efficace, si ha una comunicazione competente.

Tuttavia, se uno o più canali non vengono utilizzati in modo efficace, la qualità della comunicazione ne risente.

Per essere un comunicatore efficace, è fondamentale capire come funzionano i tre canali e usarli in modo efficace.

Comunicazione verbale: le 7 Chiavi per avere Successo

Chiave n. 1: conoscere il proprio scopo

Prima di aprire la bocca per parlare, è importante conoscere lo scopo per cui lo si fa. Cosa volete ottenere comunicando con questa persona o gruppo? Una volta che avete in mente uno scopo chiaro, sarà molto più facile elaborare il vostro messaggio in modo da ottenere i risultati che state cercando

Chiave n. 2: mantenere la semplicità

Quando si tratta di comunicazione, meno è quasi sempre meglio. Questo è particolarmente vero se state parlando a qualcuno che non vi conosce bene o che non ha familiarità con l’argomento in questione. Invece di usare paroloni o frasi lunghe, cercate di usare un linguaggio facile da capire per l’interlocutore. La comunicazione verbale passa anche dalla semplicità.

Chiave n. 3: Essere concisi

Oltre a mantenere un linguaggio semplice, è importante anche essere concisi. Ciò significa andare dritti al punto senza girarci intorno. Se potete dire quello che dovete dire con meno parole, fatelo. L’interlocutore apprezzerà la vostra brevità e sarà più propenso ad ascoltare ciò che avete da dire

Chiave n. 4: ascoltare più di quanto si parla

Alcuni dei migliori comunicatori sono anche grandi ascoltatori. Questo perché capiscono che la comunicazione è una strada a doppio senso.

Per entrare veramente in sintonia con qualcuno, è necessario essere interessati a ciò che ha da dire ed essere disposti ad ascoltare con mente aperta.

La prossima volta che vi trovate in una conversazione, sforzatevi di ascoltare più che di parlare. Potreste rimanere sorpresi dal fatto che la conversazione andrà molto meglio

La comunicazione verbale passa anche dall’ascolto.

Chiave n. 5: Evitare le supposizioni

È importante evitare di fare supposizioni quando si comunica con gli altri. Ad esempio, non date per scontato che l’altra persona sappia di cosa state parlando, anche se vi sembra ovvio.

È sempre meglio sbagliare a chiarire piuttosto che rischiare di confondere o offendere l’interlocutore

Chiave n. 6: Usare le affermazioni “Io”

Quando condividete i vostri pensieri e sentimenti, usate le affermazioni “io” piuttosto che quelle “tu”. Ad esempio, invece di dire “Non mi ascolti mai”, provate a dire “Mi sembra di non essere ascoltato”

L’uso di affermazioni “io” evita di sembrare giudicanti o accusatori, il che rende più probabile che l’altra persona sia ricettiva a ciò che avete da dire

Chiave n. 7: il linguaggio del corpo è importante

Il linguaggio del corpo gioca un ruolo importante nella comunicazione, anche se non ve ne rendete conto. Il modo in cui state in piedi o seduti può trasmettere sicurezza o insicurezza, così come le espressioni del vostro viso possono mostrare interesse o disinteresse.

Prestate attenzione al vostro linguaggio del corpo la prossima volta che partecipate a una conversazione e osservate come influisce sulla dinamica tra voi e l’altra persona (o le altre persone)

Conclusione:

La comunicazione verbale è una componente chiave del successo nella vita personale e professionale.

Seguendo le sette chiavi di cui sopra, potete diventare un comunicatore migliore e migliorare le vostre relazioni.

Ricordate che la comunicazione è una strada a doppio senso, quindi assicuratevi di praticare anche l’ascolto attivo.

Se lo farete, sarete certi di ottenere risultati positivi.

Comunicare & Vendere con Successo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.