COME SVILUPPARE L’EMPATIA IN 6 MOSSE VINCENTI

COME SVILUPPARE L'EMPATIA IN 6 MOSSE VINCENTI

EMPATIA DEFINIZIONE: l’empatia è la capacità di entrare in profonda connessione con le altre persone, al punto di riuscire a sentire le loro emozioni e i loro stati d’animo, quasi come fossero i propri. 

Essere empatici significa mettersi nei panni del proprio interlocutore per comprendere il modo in cui vede e vive una determinata situazione, o più in generale, il mondo che gli sta attorno.

Il potere dell’empatia è quello di riuscire a soddisfare un bisogno comune a tutti gli esseri umani: sentirsi considerati e ascoltati. Il suo raggio d’azione è davvero universale e può raggiungere tutte le sfere sociali, quali amore, amicizia, famiglia e lavoro.

È fondamentale stabilire un contatto empatico con i nostri interlocutori, perché grazie ad esso la comunicazione si svilupperà su un piano di maggiore sincerità. Ma come sarebbe opportuno agire? Non esistono regole universalmente condivise, ma pare che il principio dell’imitazione sia una delle tecniche migliori per ottenere buoni risultati in termini relazionali.

“Io sono come te e faccio quello che fai tu”, ecco il concetto che sta alla base del comportamento empatico: non si tratta di copiare i contenuti dei discorsi altrui rinunciando al proprio punto di vista, ma semplicemente di riproporre gesti o parole che facciano sentire a proprio agio chi ci sta di fronte .

Ti è mai capitato di voler entrare nella mente degli altri e intuire a cosa stanno pensando? Molti individui scorretti vorrebbero riuscire in questa impresa solo per poter manipolare a loro piacimento la gente, altri più onesti semplicemente per raggiungere il giusto equilibrio nei rapporti di tutti i giorni.

Sperando in buona fede che le tue intenzioni siano del tutto positive e sincere, in questo articolo vorrei svelarti “6 Mosse Efficaci” per sviluppare una buona dose di sensibilità empatica, caratteristica relazionale davvero straordinaria, ma al tempo stesso abbastanza difficile da apprendere.

Con determinazione, dedizione e disciplina otterrai ottimi risultati, ne sono certo!

EMPATIA-SEI-MOSSE.png

1) COMPLIMENTATI CON GLI ALTRI

Fa piacere a qualsiasi persona ricevere degli apprezzamenti. I complimenti sinceri danno origine a sensazioni positive che nascono nel momento in cui qualcuno nota qualcosa in noi che ritiene degno di lode.

I complimenti costituiscono un elemento essenziale nei rapporti sociali, nonché utili strumenti per iniziare una conversazione con il piede giusto. Questo vale nell’ambito privato quanto in quello lavorativo.

Esprimi senza riserve le tue opinioni positive sulle persone, perché così si sentiranno gratificate. Se ti complimenti con un tuo collaboratore, per esempio, sarà motivato a lavorare con maggior impegno, portando all’azienda grandi e inaspettati risultati.

Evita i pettegolezzi negativi e meschini, diffondi un’energia positiva ed esprimi apprezzamenti di fronte a un amico. Se dici qualcosa di carino nei suoi confronti, a sua volta si sentirà ispirato a dire qualcosa di gradevole sul tuo conto anche quando non sarai presente.

Alcune regole di base? Rispetto, spontaneità e tempismo perfetto fanno di un complimento il miglior modo per approcciarsi ai propri interlocutori.

2) COMPORTATI CON UMILTÀ

Il famoso Galileo Galilei diceva: “Non ho mai conosciuto uomo così ignorante da non aver nulla da insegnarmi”.

Facciamo subito una precisazione: umile non è chi si sminuisce o si sottovaluta, né tanto meno chi appare fragile o poco coraggioso nel raggiungere nuove mete. L’umiltà è una virtù che ci permette di vivere facendo esperienza di tutto quello che c’è nel mondo, con ammirazione e curiosità; è il vedere noi stessi come una piccola parte di un insieme più vasto, abitato da altre persone dalle quali possiamo sempre imparare.

Ogni persona che incontri sul tuo cammino, per quanto risulti antipatica e arrogante, potrebbe insegnarti qualcosa di utile e costruttivo, quindi devi sempre cercare di ascoltare con attenzione. Accetta le diverse visioni del mondo, anche quelle che ti sembrano più insensate, apri la mente, allarga gli orizzonti e crea una connessione tra le tue idee e quelle del tuo interlocutore.

La persona umile può essere consapevole del proprio valore, mentre dà valore agli altri. Inoltre ha la saggezza necessaria per comprendere i suoi limiti in determinate circostanze.

3) ASCOLTA IL TUO INTERLCUTORE CON ATTENZIONE

“Le persone che non sanno ascoltare, difficilmente vengono ascoltate.” (Carl Rogers)

Qualsiasi tipo di relazione richiede impegno, tempo e capacità di ascolto. Molte persone sbagliano approccio nelle relazioni, a causa dell’eccessiva autoreferenzialità: parlano sempre di se stesse e non ascoltano ciò che gli altri hanno da dire. Questo atteggiamento alla lunga non solo risulta fastidioso, ma anche maleducato e lontano dal concetto di empatia che stiamo analizzando.

Le persone amano esprimere le loro emozioni o raccontare vari aneddoti del passato, e tu dovrai essere predisposto all’ascolto attivo, o ancor meglio empatico, se davvero vuoi far breccia nel loro cuore una volta per tutte. 

L’ascolto empatico è quello più fedele alla comunicazione efficace, perché oltre a mantenere la conversazione aperta permette al nostro interlocutore di lasciarsi andare a profonde confidenze. Il suo grado di difficoltà ovviamente è molto alto, per questo richiede un costante allenamento.

4) CONOSCI LA STORIA DI OGNI PERSONA 

Ogni persona ha alla spalle una sua storia, ricca di momenti felici e anche di grandi sofferenze: qualunque dettaglio è importante per conoscere bene la persona con cui ci relazioniamo. Conoscere a fondo la storia delle persone che abbiamo di fronte, sia nel lavoro che nella vita privata, non è affatto facile, ma ne vale assolutamente la pena in termini relazionali.

All’inizio potresti partire con domande semplici su temi di carattere generale per conoscere i valori più importanti in cui gli altri credono, come le visioni del mondo, l’alimentazione, la fede, gli hobby, i viaggi, il lavoro, la politica, ecc. In una fase successiva potresti entrare in scena parlando a tua volta di ciò che reputi importante nella vita.

Tuttavia, non indagare troppo a fondo durante i primi incontri, perché non tutti potrebbero apprezzare questa forma di invadenza. Limita la tua curiosità e cerca sempre un equilibrio nello scambio reciproco di informazioni.

5) CERCA DI RENDERE FELICI GLI ALTRI 

“La felicità è qualcosa che si moltiplica quando viene condivisa.”

Rendere felice chi ti sta attorno è una delle azioni più gratificanti che tu possa compiere. Illuminare la giornata a una persona, che si tratti di un tuo familiare o di un collega di lavoro, porterà indubbiamente il buon umore e a sua volta renderà più luminosa anche la tua.

Incoraggia i tuoi amici a seguire i loro sogni, soprattutto se nessun altro lo fa. Trova un modo per dire loro quanto sono importanti per te, cerca di essere premuroso e disponibile in ogni occasione, comunica loro che possono contare su di te per risolvere eventuali problematiche o imprevisti.

Chiama i tuoi amici di tanto in tanto, semplicemente per salutarli o per il piacere di sentire la loro voce. Anche un piccolo gesto può fare una grande differenza, poiché si sentiranno amati e coccolati da te. Contattali quando hai qualche minuto libero e chiedi loro come va, come procede il lavoro, la scuola o i rapporti in famiglia.

Un altro modo per rendere felice qualcuno è offrirgli il tuo supporto. Aiutare il prossimo significa tendere una mano e dare sostegno a chi si trova momentaneamente in difficoltà. Se un tuo familiare sta vivendo una giornata molto intensa e stressante, tienigli compagnia nella pausa pranzo o invitalo a fare una passeggiata dopo il lavoro. Strappare un sorriso alle persone che ci stanno più a cuore è un gesto semplice e immediato.

6) MOSTRATI SEMPRE SOLIDALE  

“Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale”, così recita una delle famose citazioni dello scrittore Dan Brown. Io mi trovo pienamente d’accordo con lui, e tu?

Sempre più spesso si sente parlare di solidarietà come grande valore morale che dovrebbe essere presente in ogni contesto della vita quotidiana. Essere solidali significa aiutare il prossimo, sia materialmente che umanamente, nonché manifestare sentimenti di comprensione a chi si trova in un periodo buio.

Sarebbe opportuno imparare a diffondere valori come la fratellanza e l’altruismo, perché solo in questo modo riusciremo a vivere senza troppi scontri, odio e negatività.

Raggiungere un obiettivo così nobile è difficile, me ne rendo conto, ma non impossibile. Dai maggior spazio ai sentimenti positivi, lasciandoti alle spalle l’arroganza tipica degli ambienti competitivi.

La solidarietà è un valore antico, ma in una società avanzata come la nostra ci dovrebbe essere posto per tutto ciò che conserva una memoria positiva.

Conclusioni

L’Empatia è una fantastica abilità comunicativa che ci rende persone migliori, più sensibili e rispettose delle emozioni altrui, più aperte e flessibili a comprendere e domare i diversi stati d’animo delle persone a noi care.

Come ti è sembrato l’articolo di oggi? Mi piacerebbe conoscere la tua opinione in merito, per questo ti invito a lasciare un commento nello spazio qui in basso! 

Leggi anche altri interessanti blog post dedicati al mondo della “Comunicazione Empatica”; ecco per te i collegamenti:

Empatia: Le 3 Tipologie di Sensibilità Empatica

Empatia: uno Strumento Vincente per Comunicare

Empatia: 3 modi per Valorizzare gli altri

Pensa in Grande!

Alessandro Ferrari


Author: Alessandro Ferrari

Autore, Imprenditore e Formatore esperto in Comunicazione, Tecniche di Vendita e Inbound Marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *