6 domande aperte da fare subito ai vostri clienti

6 domande aperte da fare subito ai vostri clienti

Le 6 domande aperte da porre ai vostri clienti (e come utilizzare le risposte per migliorare la vostra attività)

Ogni azienda vuole clienti soddisfatti e fedeli. Il modo migliore per ottenere un feedback è porre domande aperte che consentano ai clienti di fornire risposte più dettagliate.

Questo tipo di domande può aiutarvi a scoprire informazioni sui vostri clienti, prodotti e servizi che altrimenti non avreste mai saputo.

Ecco 6 domande aperte da fare ai vostri clienti e come potete utilizzare le risposte per migliorare la vostra attività

1) Cosa le piace di più del nostro prodotto/servizio?

Questa domanda aperta dà ai vostri clienti l’opportunità di dirvi cosa preferiscono del vostro prodotto o servizio. Potete quindi utilizzare queste informazioni per decidere quali caratteristiche o vantaggi devono essere maggiormente enfatizzati nelle vostre campagne di marketing o nel design del prodotto. Per esempio, se un cliente dice di apprezzare i tempi di consegna rapidi, potrebbe essere utile concentrarsi su questa caratteristica nelle promozioni future

2) Cosa pensa che la nostra azienda potrebbe fare di meglio?

Questa domanda aperta consente ai clienti di fornire un feedback onesto su ciò che ritengono debba essere migliorato in relazione ai prodotti o ai servizi della vostra azienda. Questo tipo di feedback può essere prezioso per prendere decisioni strategiche sui miglioramenti da apportare all’interno dell’organizzazione. Inoltre, dimostra ai clienti che le loro opinioni sono importanti e che il loro feedback viene preso sul serio.

3) Come ci ha conosciuto?

Questa domanda aperta è importante perché può aiutarvi a determinare l’efficacia delle vostre attuali strategie di marketing nel raggiungere i potenziali clienti e portarli alla conversione. Se un cliente dice di essere venuto a conoscenza di voi grazie alla raccomandazione di un amico, questo fornisce un’indicazione preziosa su come la promozione del passaparola funziona per il vostro marchio, un aspetto che dovrebbe essere preso in considerazione quando si pianificano le future campagne di marketing

4) A quali altre aziende guarda quando prende in considerazione prodotti/servizi come i nostri?

Questo tipo di domande aperte aiuta a capire meglio cosa considerano i clienti potenziali (ed esistenti) delle altre aziende quando acquistano prodotti o servizi simili ai vostri. Conoscere queste informazioni può aiutare a stabilire il prezzo competitivo delle vostre offerte e a capire quali sono le altre caratteristiche da tenere in considerazione per non rimanere indietro rispetto alla concorrenza quando si cercano nuovi clienti.

5) Che cosa distinguerebbe il nostro prodotto/servizio dalla concorrenza?

Anche questo tipo di domande presente due vantaggi principali: in primo luogo, incoraggia i clienti a pensare in modo critico alla loro esperienza con i vostri prodotti/servizi e con quelli della concorrenza, dando loro l’opportunità di confrontare aspetti diversi come il design, il prezzo e l’esperienza dell’utente; in secondo luogo, fornisce agli addetti al marketing informazioni preziose su ciò che i potenziali nuovi clienti considerano importante in un prodotto o in un servizio prima che si impegnino a utilizzare il vostro rispetto a quello offerto da un’altra azienda.

6) Quanto è probabile che raccomandi il nostro prodotto/servizio?

Questa domanda aperta fornisce un’indicazione di quanto il cliente sia soddisfatto del suo acquisto (o della sua mancanza). Le risposte indicano quali aree devono essere migliorate per far sì che un maggior numero di persone sia disposto a raccomandare il prodotto/servizio attraverso il passaparola o le recensioni online, ecc

Uno sguardo approfondito alle domande aperte e chiuse

Come imprenditore, manager, leader, amministratore delegato, professionista o venditore, il vostro successo si basa molto sulla capacità di fare domande.

Tuttavia come abbiamo già visto, non tutte le domande sono uguali. Esistono due tipi principali di domande, aperte e chiuse, che suscitano risposte diverse.

Per ottenere il massimo dalle vostre conversazioni è importante capire le differenze tra domande aperte e chiuse e come usarle in modo efficace. Immergiamoci!

Cosa sono le domande aperte?

Le domande aperte sono pensate per incoraggiare una risposta più lunga da parte dell’interlocutore. Questi tipi di domande iniziano di solito con parole come “come” o “cosa” e possono essere usate per esplorare gli argomenti in modo più dettagliato o per consentire a una persona di esprimere più liberamente la propria opinione o i propri sentimenti.

Alcuni esempi di domande aperte sono

  • Cosa ne pensi di…?
  • Come ti sei sentito?
  • Cosa faresti di diverso se ne avessi la possibilità?
  • Cosa potremmo fare meglio la prossima volta?

Le domande aperte offrono alle persone una maggiore libertà di fornire risposte più dettagliate, che possono contribuire a creare fiducia, comprensione ed empatia in una conversazione.

Inoltre, dimostrano che apprezzate la loro opinione e che volete che siano sinceri su come si sentono in una certa situazione o su un certo argomento. Rispondere alle domande aperte richiede capacità di comunicazione verbale e di riflessione, il che le rende ideali per coinvolgere le persone a un livello più profondo Cosa sono le domande chiuse?

Cosa sono le domande chiuse?

Le domande chiuse sono pensate per suscitare una risposta specifica da parte di qualcuno, di solito solo sì/no o una parola. Questo tipo di domande può essere utilizzato quando si ha bisogno di una rapida conferma che qualcosa è stato capito correttamente o quando si cerca di scoprire rapidamente fatti fondamentali su una persona o una situazione.

Alcuni esempi di domande chiuse sono

  • Ha qualche esperienza con X?
  • Ha mai fatto Y prima d’ora?
  • Ci sono altre opzioni disponibili?

Le domande chiuse non richiedono molta riflessione, ma possono comunque essere efficaci per raccogliere informazioni in modo rapido ed efficiente senza dover scendere troppo nei dettagli.

Possono anche essere utili per riportare le persone in carreggiata durante le conversazioni, se iniziano ad andare fuori tema e hanno bisogno di un promemoria su ciò che è importante nella discussione in corso

Saper usare efficacemente le domande aperte e chiuse è fondamentale per avere successo nelle conversazioni con colleghi, clienti, collaboratori, ecc.

Le domande aperte consentono un dialogo più approfondito che favorisce la comprensione, mentre le domande chiuse forniscono risposte rapide che consentono di procedere in modo efficiente.

Comprendere queste differenze vi aiuterà a garantire che le vostre conversazioni rimangano produttive e coinvolgenti, indipendentemente da chi vi partecipa!

Conclusione:

Porre domande aperte ai clienti attuali e potenziali è essenziale per ottenere informazioni preziose su ciò che li spinge a scegliere di acquistare da una determinata azienda piuttosto che da un’altra che offre qualcosa di simile.

In questo modo, i proprietari e i manager delle aziende hanno l’opportunità di migliorare i processi esistenti all’interno dell’organizzazione, ma anche di crearne di nuovi che potrebbero potenzialmente portare a percorsi inesplorati!

In definitiva, queste sei domande aperte consentono a imprenditori, manager e leader di disporre degli strumenti necessari per prendere decisioni informate su come procedere al meglio per aumentare i livelli di soddisfazione dei clienti e, al contempo, rimanere competitivi all’interno dei rispettivi mercati!

Comunicare & Vendere con Successo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.