5 tecniche efficaci per gestire i colleghi aggressivi

Colleghi Aggressivi 5 tecniche efficaci per gestirli

Tutti, prima o poi, abbiamo avuto a che fare con un collega aggressivo. Che si tratti di e-mail passivo-aggressive, di commenti sprezzanti durante le riunioni o di veri e propri scontri, l’aggressività di un collega può far perdere la calma anche alla persona più equilibrata

La buona notizia è che esistono alcune tecniche collaudate per sdrammatizzare la situazione e allentare la tensione. Seguendo questi consigli, sarete in grado di mantenere la calma e un ambiente di lavoro produttivo e positivo per voi e per il vostro team.

Le 5 tecniche efficaci

1. Riconoscere la rabbia, ma non coinvolgerla

Quando qualcuno si comporta in modo aggressivo, è importante riconoscere la sua rabbia senza coinvolgerlo. Per farlo basta dire qualcosa del tipo: “Vedo che sei arrabbiato e voglio aiutarti a risolvere il problema” Riconoscendo l’emozione senza farsi coinvolgere da essa, si è riusciti a distendere la situazione e a ridurre il conflitto

2. Capire la causa della rabbia

Per risolvere il problema, è necessario arrivare alla causa principale della rabbia. Il vostro collega è arrabbiato perché sente di non essere ascoltato? O forse si sente sopraffatto e stressato. Una volta capito qual è la causa della rabbia, si può iniziare ad affrontare il problema di petto

3. Siate assertivi, ma non eccessivamente aggressivi

È importante essere assertivi quando si ha a che fare con un collega aggressivo. Ciò significa mantenere il contatto visivo, parlare con voce chiara e usare frasi “io”. Ad esempio, “sento che le mie idee non vengono valorizzate in questa riunione” Tuttavia, è anche importante non rispecchiare la loro aggressività. Questo non farà che aggravare ulteriormente la situazione

4. Evitare le questioni più scottanti

Ci sono alcuni argomenti che sono destinati a scatenare una reazione aggressiva da parte del collega. Per evitare ulteriori conflitti, cercate di evitare del tutto le questioni più scottanti. Se dovete discutere di un argomento delicato, affrontatelo con cautela e preparatevi a un potenziale scontro

5. Chiedere aiuto a un manager o a un rappresentante delle risorse umane

Se tutto il resto fallisce e state ancora lottando per affrontare un collega aggressivo, chiedete aiuto a un manager o a un rappresentante delle risorse umane. Questi saranno in grado di fornire ulteriore supporto e indicazioni su come gestire al meglio la situazione

10 modi per affrontare i colleghi tossici sul posto di lavoro

Se avete mai avuto un collega tossico, sapete quanto possa rendere difficile la vostra vita lavorativa.

I colleghi tossici sono quelli che sono sempre negativi, si lamentano sempre e sono sempre pronti a creare drammi. Possono rendere l’andare al lavoro ogni giorno un incubo. Ma ci sono modi per affrontarli. Ecco 10 consigli per affrontare i colleghi tossici sul posto di lavoro.

1. Evitare se possibile.

Il modo migliore per affrontare un collega tossico è evitarlo, se possibile. Se potete, evitateli nella sala pausa, durante le riunioni e in ufficio in generale. Meno contatti avete con loro, meglio è.

2. Non partecipate ai loro drammi.

I colleghi tossici non amano altro che fomentare

drammi. E di solito sono molto bravi a farlo. Se vi ritrovate nel bel mezzo di uno dei loro drammi, fate del vostro meglio per districarvi il più rapidamente possibile. Non fatevi trascinare nella loro rete di negatività e pettegolezzi. Peggiorerà solo le cose.

3. Siate gentili ma fermi.

Se non potete evitarli del tutto, siate gentili ma decisi quando dovete interagire con loro. Ad esempio, se iniziano a lamentarsi di un progetto a cui state lavorando insieme, dite semplicemente qualcosa del tipo: “Mi dispiace che la pensi così, ma credo che stiamo facendo buoni progressi” Poi passate subito oltre, prima che abbiano la possibilità di coinvolgervi in una lunga conversazione su tutto ciò che non va nel progetto (e in tutto il resto).

4. Mantenete le conversazioni brevi e al punto.

Quando dovete parlare con un collega tossico, mantenete le conversazioni brevi e al punto. Non date loro alcuna munizione condividendo troppe informazioni o intavolando una lunga discussione sulla vostra vita personale o sui vostri problemi. Meno cose sanno di voi, meglio è.

5. Difendetevi.

Se un collega tossico dice o fa qualcosa che oltrepassa il limite, non abbiate paura di farvi valere. Ad esempio, se fanno un commento sprezzante sul vostro abbigliamento, dite semplicemente qualcosa del tipo: “Mi dispiace che non vi piaccia il mio abbigliamento, ma penso che stia benissimo” Forse non gli piacerà, ma ti rispetteranno per esserti fatta valere. E questo potrebbe farli tacere la prossima volta che saranno tentati di dire qualcosa di scortese o offensivo

6. Prendete le distanze da loro a livello sociale.

Il fatto che qualcuno sia un vostro collega non significa che dobbiate essere amici con lui al di fuori del lavoro. Anzi, spesso è meglio prendere le distanze dai colleghi tossici a livello sociale. Ciò significa non accettare le loro richieste di amicizia sui social media, non andare all’happy hour con loro dopo il lavoro e non invitarli alla vostra festa di compleanno o ad altri incontri sociali

7. Non abboccare alle loro esche.

I colleghi tossici sono esperti nell’attirare le persone in discussioni. Possono farlo facendo commenti sprezzanti o provocando intenzionalmente le persone. Se vi trovate a discutere con un collega tossico, fate un passo indietro e chiedetevi se vale davvero la pena di agitarsi per quello che ha detto o fatto. È probabile che non valga la pena dedicargli tempo o energie

8. Parlare con le risorse umane (se necessario)

Se un collega tossico sta rendendo la vostra vita infelice e nient’altro sembra funzionare, potrebbe essere il momento di parlare con le risorse umane della situazione. Non è necessariamente un passo facile da compiere, ma a volte è necessario per proteggersi da ulteriori danni (emotivi e non)

9. Trovare degli alleati al lavoro

Può essere utile trovare degli alleati al lavoro, persone su cui contare per avere un sostegno quando si ha a che fare con un collega tossico. Queste persone non devono necessariamente essere amici al di fuori del lavoro; devono solo essere persone con cui sfogarsi o a cui chiedere consiglio quando necessario.

10. Concentratevi sul positivo

È facile farsi prendere da tutte le cose negative che un collega tossico fa, ma cercate invece di concentrarvi sul positivo. Ad esempio, se c’è una cosa che fa che non vi disturba troppo, cercate di concentrarvi su quella invece che su tutte le altre qualità negative.

Questo vi aiuterà a tenere le cose in prospettiva e a mantenere una parvenza di sanità mentale mentre avete a che fare con loro giorno dopo giorno al lavoro.

Affrontare un collega tossico non è un’impresa facile – ma si può fare se si seguono questi consigli!

Evitare, essere gentili ma fermi, farsi valere e trovare degli alleati al lavoro può essere di grande aiuto.

Conclusioni

Affrontare un collega aggressivo può essere difficile, ma non impossibile. Seguendo questi cinque consigli, sarete in grado di risolvere efficacemente le situazioni di tensione che potrebbero verificarsi.

Ricordate di mantenere la calma, di essere assertivi senza essere aggressivi e di chiedere aiuto se necessario.

Con un po’ di impegno, è possibile mantenere un ambiente di lavoro produttivo e positivo per tutte le persone coinvolte.

Comunicare & Vendere con Successo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.